Bellero srl info@bellero.it +39 0342 380900

BLOG

La messa a norma delle attrezzature di lavoro
cosa fare se possediamo attrezzature non marcate ce
47 0

Sappiamo ormai che tutte le attrezzature di lavoro devono possedere i requisiti generali di cui all’allegato V del D.Lgs. 81/08 e ss.mm.; alcune di queste attrezzature sono i trabattelli e le scale, apparecchi a pressione antecedenti il 30 maggio 2002 e macchine/utensili messi a disposizione ai lavoratori prima del 31 dicembre 1996 o 21 settembre 1996. In tutti questi casi, è necessario che il datore di lavoro corredi le attrezzature di libretto d’uso e manutenzione e che certifichi la rispondenza ai requisiti di sicurezza previsti dall’allegato V del Dlgs 81/08.

 

Attrezzature modificate artigianalmente

Tutto il processo sopra indicato, non è applicabile a tutte quelle attrezzature che nel corso del tempo siano state modificate artigianalmente; in tal caso diventa necessario procedere con una nuova messa in servizio dell’attrezzatura, come se fosse stata appena progettata.

 

Cosa prede l’allegato V

L’allegato V prevede una serie di requisiti di sicurezza per alcune attrezzature che espongono i lavoratori a rischi particolari ed elevati, quali:

  • attrezzature adibite al sollevamento e trasporto di carichi e/o persone;
  • attrezzature a pressione;
  • attrezzature di lavoro mobili o semoventi;
  • macchine ed attrezzature per la lavorazione dei metalli e del legno.

Le misure di sicurezza da prevedere, riguardano i rischi connessi a:

  • emissioni di polveri, gas o liquidi;
  • caduta e/o proiezione di oggetti durante l’utilizzo dell’attrezzatura;
  • incendio ed esplosione;
  • vibrazioni ed illuminazione;
  • sistemi di comando;
  • manutenzione e riparazione delle attrezzature.
Condividi
Ti potrebbe interessare anche...
Lascia un commento!
*  *  * 
I PIÙ LETTI
misure di prevenzione e protezione
Cat. : Documenti della sicurezza - 20 aprile, 2018