Bellero srl info@bellero.it +39 0342 380900

BLOG

Scegliere la tipologia di ancoraggio più idonea in relazione al contesto
i sistemi di ancoraggio in copertura
369 0

Ormai tutti abbiamo sentito parlare degli ancoraggi da predisporre in copertura, utili per gli interventi puntuali di pulizia o di manutenzione. Tali ancoraggi vengono usati congiuntamente ai sistemi di arresto caduta e hanno lo scopo di impedire che i lavoratori cadano o, comunque, che vadano ad impattare contro ostacoli o addirittura vadano a toccare il suolo durante un’eventuale caduta. A fronte di ciò, al fine di rendere un sistema di ancoraggio efficiente ed efficace, deve essere scelto adeguatamente e deve rispettare alcuni importanti requisiti.

 

Caratteristiche dei sistemi di ancoraggio

In generale si ricorda che, sono da prediligere i sistemi che impediscono la caduta libera del lavoratore, rispetto a quelli che arrestano la caduta libera in quanto, limitando il percorso che può compiere il lavoratore, non ne permettono la caduta dall’alto. A tale scopo esistono:

- sistemi di trattenuta, che consentono di circoscrivere e limitare il movimento del lavoratore, in modo che allo stesso venga impedito di raggiungere zone in cui potrebbe verificarsi una caduta dall’alto;

  • sistemi di arresto alla caduta, cioè sistemi di protezione individuale che arrestano la caduta libera e che limitano la forza d’urto sul corpo del lavoratore durante l’arresto di caduta. Inoltre, permettono al lavoratore di raggiungere le zone o le posizioni in cui esiste il rischio di caduta libera, limitano la lunghezza della caduta e prevedono la sospensione dopo l’arresto caduta.

 

Tipologie dei sistemi di ancoraggio

Sostanzialmente esistono 2 sistemi di ancoraggio distinti:

- ancoraggio lineare: consente la traslazione di un lavoratore su un ancoraggio lineare flessibile con conseguente oscillazione rispetto all’ancoraggio lineare, a seguito di una caduta dall’alto avvenuta disassata rispetto alla mezzeria dell’ancoraggio lineare;

- ancoraggio puntuale: alla oscillazione di un lavoratore rispetto al suo punto di ancoraggio a seguito di una caduta dall’alto avvenuta disassata rispetto alla retta passante per il punto di ancoraggio e perpendicolare al bordo di caduta.

Condividi
Ti potrebbe interessare anche...
Lascia un commento!
*  *  * 
I PIÙ LETTI
misure di prevenzione e protezione
Cat. : Documenti della sicurezza - 20 aprile, 2018