Bellero srl info@bellero.it +39 0342 380900

BLOG

Gru a torre: le verifiche pre installazione
come posizionare una gru a torre
1196 0

Il posizionamento di una gru a torre deve avvenire solo dopo aver valutato attentamente una serie di aspetti. Le prime valutazioni relative al collocamento della gru, devono essere effettuate in fase di progettazione e più precisamente dal Coordinatore della Sicurezza in fase di Progettazione, il quale dopo aver esaminato gli elaborati progettuali e lo stato dei luoghi, identifica l’apparecchio di sollevamento più idoneo, posizionandolo all’interno del layout di cantiere nella zona identificata. Ma questo non basta: le figure che portano a compimento le operazioni di montaggio della gru a torre, unitamente al Coordinatore della Sicurezza in fase di Esecuzione, prima di procedere con le fasi di installazione, devono verificare una serie di aspetti molto importanti, senza dare nulla per scontato.

 

Cosa verificare prima di installare una gru a torre

Le verifiche preliminari da effettuare sul posto, prima di procedere con il montaggio della gru a torre sono:

  • la verifica del piano di appoggio: capire se si tratta di terreno naturale, materiale riportato, la tipologia del materiale, se occorre realizzare un basamento adeguato, ecc… (tali aspetti laddove poco chiari, devono essere valutati da un tecnico abilitato);
  • la verifica dimensionale della superficie a disposizione: è necessario avere una dimensione che consenta di posizionare agevolmente la gru a torre e nel caso di gru automontante a rotazione bassa, che consenta di delimitarla al piede mantenendosi ad una distanza di sicurezza, ma senza stravolgere la logistica di cantiere (verificare che possano essere installati i ponteggi, che i passaggi pedonali o carrai rimangano invariati, che la sua installazione non comporti un iter di lavoro poco logico ed insicuro, ecc…);
  • la verifica dimensionale della torre e del braccio della gru: occorre accertarsi che il braccio in corrispondenza del bozzello, in totale libertà di movimento, rimanga ad almeno 2,5 mt. di distanza dagli ostacoli fissi presenti, che la portata e la superficie di copertura della gru sia idonea in relazione ai lavori da eseguire e che non ci siano cavi e/o linee aeree elettriche esistenti che ne possano limitare l’utilizzo; è inoltre importante verificare che non ci siano altri apparecchi di sollevamento nel raggio d’azione, aspetto che eventualmente all’occorrenza potrebbe essere gestito mediante la stesura di un’adeguata procedura di utilizzo reciproco.
Condividi
Ti potrebbe interessare anche...
Lascia un commento!
*  *  * 
I PIÙ LETTI
misure di prevenzione e protezione
Cat. : Documenti della sicurezza - 20 aprile, 2018